Risposta PD al comunicato PDL relativo alla candidatura di Daniela Frullani

maggio 10, 2011

Siamo costretti a precisare, e su questo argomento non torneremo più, che abbiamo voluto fortemente la candidatura di Daniela Frullani valutando le sue notevoli capacità politico-amministrative e la sua appartenenza alla nostra Comunità.
Le motivazioni con cui inizialmente non aveva dato la sua disponibilità ci sono sembrate in linea con la sua moralità ed integrità sia personale che politica non volendo creare disagi e problematiche all’interno di un Partito in una fase di discussione e scelta del proprio candidato che richiedeva tranquillità e libertà di discussione.

Poi dovete mettervi d’accordo se fare il Sindaco a Sansepolcro è un “ripiego” o un “posto privilegiato”, visto le diverse interpretazioni che vengono da Voi date nei diversi momenti e a vostro tornaconto.

Pertanto chiediamo a questi “veri borghesi” di preoccuparsi di dare delle accettabili motivazioni perché i cittadini li debbano nuovamente votare, visto che in cinque anni di governo non hanno saputo imprimere minimamente uno sviluppo del territorio, né culturale né lavorativo né economico, con visibile e riconosciuta incompetenza politico-amministrativa.

In fondo crediamo e ce lo confermano i fatti, che sia meglio un politico di comprovata esperienza che dei politici incapaci

Annunci

25 APRILE

aprile 23, 2011

“Cari compagni, ora tocca a noi. Andiamo a raggiungere gli altri tre gloriosi compagni caduti per la salvezza e la gloria d’Italia. Voi sapete il compito che vi tocca. Io muoio, ma l’idea vivrà nel futuro, luminosa, grande e bella. Siamo alla fine di tutti i mali. Questi giorni sono come gli ultimi giorni di vita di un grosso mostro che vuol fare più vittime possibile. Se vivrete, tocca a voi rifare questa povera Italia che è così bella, che ha un sole così caldo, le mamme così buone e le ragazze così care. La mia giovinezza è spezzata ma sono sicuro che servirà da esempio.
Sui nostri corpi si farà il grande faro della Libertà” .

Giordano Cavestro (“Mirko”), 18 anni, studente di Parma, medaglia d’oro al valor militare, scrisse questa lettera appena prima di essere fucilato dai nazifascisti il 4 maggio 1944.
Il 25 aprile ha il suo nome.
Il 25 aprile ha il nome di tutti quei meravigliosi ragazzi e ragazze che immolarono la loro breve vita, senza alcuna esitazione, alla causa della liberazione del proprio Paese dalla tirannia nazifascista.

DANIELA FRULLANI INCONTRA I CITTADINI

aprile 22, 2011

Daniela Frullani candidata a sindaco per Sansepolcro incontra i cittadini:

Martedi 26 ore 21 Melello

Giovedì 28 ore 21 San Paolo ( Bar Toscano)

Venerdì 29 ore 21 Gricignano (casa del popolo)

DANIELA FRULLANI INCONTRA I CITTADINI

aprile 18, 2011

Martedi 19 Aprile

ore 21.00

c/o la sala soci COOP

DANIELA FRULLANI INCONTRA I CITTADINI

aprile 12, 2011

Daniela Frullani, candidata a Sindaco di Sansepolcro, incontra i cittadini:

Trebbio
Martedì 12 aprile ore 21.00 presso la scuola

Santa Fiora
Mercoledì 13 aprile ore 21.00 presso l’asilo

Venerdì 15 aprile ore 20.00
A CENA CON DANIELA FRULLANI
presso l’Antico Borgo de’ Romolini , Gricignano
prenotazioni 3384559539

Il candidato a Sindaco Daniela Frullani incontra la città

aprile 8, 2011

Venerdi 8 Aprile ore 21.00 incontro con gli abitanti delle frazioni di Gragnano, San Pietro e Pocaia presso la bottega Calabresi di Gragnano

Sabato 9 aprile ore 18.00 inaugurazione sede elettorale di Viale Osimo

Lunedi 11 aprile ore 16.00 Palazzo delle Laudi Walter Veltroni incontra la cittadinanza di Sansepolcro per sostenere la candidatura di Daniela Frullani

ENRICO ROSSI A SANSEPOLCRO

marzo 31, 2011

SABATO 02 APRILE ORE 17.30

SALA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI PALAZZO DELLE LAUDI

INCONTRO PUBBLICO CON IL

PRESIDENTE DELLA REGIONE TOSCANA

ENRICO ROSSI

PER LA PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLA CANDIDATA A SINDACO DEL

CENTROSINISTRA

DANIELA FRULLANI

17 Marzo Unità d’Italia, 1861 – 2011

marzo 15, 2011

Firenze, martedì 15 marzo 2011

Carissimi,

Non so voi, ma io, uscendo di casa, accompagnando i bambini a scuola, muovendomi per andare al lavoro, vedo spuntare sui balconi la Bandiera Tricolore. Come se salutasse l’avvicinarsi della primavera. L’ormai prossimo 17 marzo celebreremo, anzi, festeggeremo, i centocinquanta anni di unità del nostro paese: l’Unità d’Italia.

Si è sentita in giro una discussione che fa un po’ vergogna. E ricordo ancora con grande piacere l’intervento del Presidente Giorgio Napolitano che ha raccontato chi siamo, chi sono i nostri padri. Il sacrificio e la volontà che ha percorso tutto lo Stivale, i giovani di allora per i giovani di oggi e per quelli che verranno. Una bella storia quella del nostro Risorgimento. Una pessima figura quella di chi siede al governo beffeggiando il suo paese.

Ma ora non voglio guardare da quella parte. Avremo modo di mettere i puntini sulle i. Ora lasciamo alle bandiere sui balconi e alle finestre di manifestare il nostro impegno per la nostra Patria.

Andrea Manciulli
Segretario regionale PD Toscana

8 Marzo, Festa della Donna

marzo 8, 2011

Il Partito Democratico di Sansepolcro vuole festeggiare la giornata internazionale della donna, per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo.
Tutti i giorni devono essere l’8 Marzo per stimolare continuamente, in tutti noi, una riflessione su ciò che abbiamo, su ciò che dobbiamo mantenere e soprattutto su ciò che ancora dobbiamo ottenere.

COMUNICATO STAMPA

febbraio 20, 2011

Promotori di un percorso aperto alla città per costruire un programma ed una colalizione interprete dei bisogni della città e della Valtiberina ma soprattutto in grado di dare risposte ai bisogni dell’economia delle famiglie, dei tanti anziani (molti soli), dei giovani disoccupati o precari. Sansepolcro è una città ricca di idee, energie, risorse che vogliamo far emergere e alle quali vogliamo dare voce per costruire assieme il progetto di governo e la squadra da mettere a disposizione per candidarci ad amministrare la città nei prossimi cinque anni ormai impoverita, mortificata e disorientati dalla stagione di governo della destra.
Nei prossimi giorni ci sentiamo impegnati a confrontarci con le forze politiche, sociali, economiche, e del volontariato che saranno disponibili a dialogare e contribuire alla costrizione di questo progetto, individuando successivamente i migliori interprati del medesimo.
Con disponibilità e generosità vogliamo aprire una pagina nuova tesa a valorizzare le risorse della città e del territorio che riteniamo anche migliori di quelle che vorrebbero imporci.
A questo percorso serio e responsabile, lontano da improvvisazioni, da dictat e da pulsioni lideristiche, che non rappresentano né il nuovo, né l’inedito anche se portate avanti da qualche giovane d’anagrafe, affidiamo la possibilità di costruire un progetto concreto, lungimirante e possibile in grado di rilanciare lo sviluppo e l’autorevolezza di Sansepolcro e della Valtiberina.
Queste le determinazioni assunte unanimemente da una partecipata assemblea degli iscritti al PD di Sansepolcro che si è svolta nel pomeriggio di sabato 19 febbraio.